annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Script su un Nr ISOCRONO

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Secondo me era meglio se ci limitava alle 5 dita.



    5 dita / 5 spazi / 5 punti neri / 5 linee rosse.

    PS:

    No, no, per uno pigro come me è tutto rigorosamente digitato senza nessun copia incolla,

    e con altrettanto sforzo di memoria e di volontà, a ricordare, e rispondere educatamente a sta cosa.



    Commenta


    • perdonami Joe .. ho visto che la linea l'hai disegnata in diagonale che unisce le punte delle dita .. però la mano non è fatta come dici tu :-) (scherzo .. è una battuta ) .. se conti un'altro spazio considerando la punta tra pollice e mignolo che fine fanno le dita che stanno in mezzo ? le dita partono dai metacarpi e non si estendono a semicerchio ...a questo punto gli spazi non dovrebbero essere 5 ma 14 ...ahahah sto morendo dal ridere .. dai chiudiamola qui ... :-)

      Commenta


      • Certo Luigi.

        Hai ragione, non dobbiamo "curvare" la linea del tempo

        anche perché non ne abbiamo la massa (fortunatamente per l'erario del nostro disastrato paese)

        e misurare le estrazioni con l'unità di misura che ci siamo resi più comoda. Cioè in Estrazioni.

        (La misura che hai indicato, invece, è quella di una spanna. 20 cm.)

        Analogamente con quanto facciamo nelle misure, di Spazio e di Tempo,

        dove e quando inizia e finisce "l'unità di misura utilizzata" diciamo esserci "una unità di quella misura".

        Cioè nello spazio compreso da dove inizia "un metro" a dove finisce "un metro", diciamo che c'è "1 metro",

        ... così tra una estrazione ed una estrazione dobbiamo dire che c'è una estrazione.

        SBAGLIAMO se dicessimo che si sono ZERO METRI o che ci sono ZERO ESTRAZIONI.

        Perché quel metro esiste a prescindere dal prima di quel metro ove c'era qualcosa altro ... ed anche dal dopo.

        Sbagliamo nel dire che tra una estrazione e la successiva ci sono zero estrazioni.

        Cioè tutte le estrazioni consecutive sono a distanza di una estrazione.

        Esattamente come se misurassimo in mele.

        Tra una mela e l'altra, ci sono zero mele, non ci sono mele, vero, ma le mele sono 2.

        Dunque dalla mela1 alla mela2 c'è "1 mela" di differenza.

        Tra 2 Estrazioni c'è "1 Estrazione" di differenza,

        Lo si evince chiaramente osservando la numerazione progressiva ed unitaria

        che è da sempre attribuita all'elenco delle estrazioni.

        Concordo con il matematico (di cui non sapevo) che sia meglio levarsi dalla testa

        che possa esistere il ritardo di zero estrazioni, tra 2 estrazioni differenti.

        Farò un ultimo esempio:

        Il capo ti dice: Prendi un metro e vai a misurare quella stanza.

        Quando apri la porta della stanza, valuti ad occhio che è uno sgabuzzino.

        Metti l'inzio del metro contro il muro di una parete e la fine del metro coincide la parete opposta.

        Idem dal fondo della stanza alla sua porta.

        Dirai sul tuo rapporto che è uno sgabuzzino di 1 metro per 1 metro.

        Non scriverai che è zero metri perché non ci sono metri, ne prima nè dopo, dunque non si può misurare.

        Se c'è una estrazione non si può dire che sia "zero estrazioni" perché prima o dopo non ci sono estrazioni.

        Cioè non esiste il "non-metro", il "non-secondo", il "non tempo", tra una estrazione e l'altra.

        Il tempo nullo del ritardo zero esiste, ma termina di esistere, con l'esistenza dell'estrazione stessa.

        Come quando inizia e finisce 1 metro ... è 1 metro, 1 mela è una mela, 1 Estrazione è 1 Estrazione,

        Analogamente quando inizia e finisce una estrazione è "1 Estrazione"

        li inizia e finisce il campo di esistenza del ritardo zero di quella estrazione.

        Ogni altra estrazione potrà essere una in più o una in meno ... molte di più o di meno. Mai zero.

        Corollario:

        Ogni misura in metri dello sgabuzzino diversa da "1 Metro" x "1 Metro" ... è sbagliata.

        Commenta


        • Noi non misuriamo la distanza tra estrazioni ma solo quante estrazioni non contengono l evento analizzato...tutto il contorno è inutile non necessario ci basta sapere che esistono delle estrazioni è che in base alla loro sequenza possono determinare situazioni più o meno lunghe misurate in estrazioni dove il tale evento non compare...però Joe mo basta..tanto io idea non la cambio tu nemmeno è a me sta bene così....Ciao...

          Commenta

          Unconfigured Ad Widget

          Comprimi

          Ultima estrazione del lotto

          Comprimi

          Estrazione del lotto
          giovedì 06 dicembre 2018
          Bari
          51
          21
          12
          10
          62
          Cagliari
          60
          85
          81
          12
          43
          Firenze
          62
          17
          11
          28
          39
          Genova
          12
          67
          63
          42
          28
          Milano
          87
          42
          58
          32
          37
          Napoli
          74
          12
          27
          16
          03
          Palermo
          59
          89
          41
          79
          52
          Roma
          07
          51
          39
          37
          38
          Torino
          67
          29
          15
          14
          70
          Venezia
          33
          35
          06
          03
          58
          Nazionale
          81
          23
          45
          71
          14
          Sto operando...
          X