Novità

WATTI

Alien.

Advanced Premium Member
Messaggi
20.215
Punti reazione
101
Punti
63
Il contrario di ciò che Gesù ordinò ai discepoli: "Vendi tutto ciò che hai e regala ai poveri"



https://mattinopadova.gelocal.it/padova/cr...poti-1.31400107

Don Pontarin alla messa delle 9: «Ori alla chiesa, non ai nipoti»

Abano Terme, la battuta scatena i social sul parroco. «Ne abbiamo bisogno per sistemare questo luogo, in primis i calici dell’eucarestia. Tanto poi i vostri parenti litigherebbero per i vostri soldi»

Federico Franchin
11 MAGGIO 2019
ABANO TERME. «Invece di lasciare l’eredità ai vostri nipoti, datela a noi che ne abbiamo bisogno per sistemare la chiesa, in primis i calici dell’eucarestia». Una battuta, quella pronunciata durante la messa delle 9 di domenica da don Antonio Pontarin, parroco del Sacro Cuore di Abano, che ha fatto sobbalzare numerosi fedeli presenti. Una battuta rimbalzata sui social network portando con sé reazioni a catena.

L’EPISODIO Tutto ha avuto origine alla messa delle 9 celebrata dal parroco 73enne e dal 1988 alla guida del Sacro Cuore. Una funzione, quella delle 9, frequentata da un pubblico anziano. «Verso la fine della celebrazione il parroco si è lasciato scappare una battuta, pronunciata anche sorridendo», racconta l’ex sindaco di Abano Giovanni Ponchio, vicepresidente del Consiglio Pastorale del Sacro Cuore. «Stava sistemando i calici dell’eucarestia e, vedendo che stanno perdendo la doratura e necessiterebbero di un restauro, ha detto agli anziani presenti che invece di lasciare l’eredità ai nipoti, che poi litigherebbero per quella, di effettuare una donazione alla parrocchia per sistemare i calici e altre cose che riguardano la chiesa stessa».


BATTUTA Ponchio è chiaro nel sottolineare come don Antonio Pontarin possa essere stato frainteso. «L’ho sentito anche oggi», dice. «Ha ribadito che la sua era una battuta e che l’aveva fatta per ridere e quindi chi
si è offeso ha preso un granchio».

SERVONO OFFERTE Battuta o meno, il parroco ha bisogno di offerte per sistemare quei calici. «I calici sono vecchiotti» dice Ponchio. «C’è un artigiano che già si è offerto gratuitamente per il lavoro. Serve però l’oro per la doratura e quindi le offerte, come mi ha confermato don Antonio».

INDIGNAZIONE Qualcuno nella comunità sui social (Sei di Abano se) si è però indignato. «Da non credere, ma è successo davvero», commenta un utente. «Chiedo che qualcuno dica al prete se si è reso conto di cosa si è permesso di dire durante una messa». Il leone da tastiera il coraggio per farlo però non ce l’ha. ––
 

Ultima estrazione Lotto

  • Estrazione del lotto
    giovedì 21 novembre 2019
    Bari
    44
    39
    61
    18
    64
    Cagliari
    81
    90
    02
    56
    89
    Firenze
    77
    63
    06
    12
    76
    Genova
    27
    76
    22
    05
    57
    Milano
    66
    39
    78
    83
    67
    Napoli
    25
    33
    52
    62
    60
    Palermo
    15
    09
    81
    54
    46
    Roma
    07
    47
    48
    67
    73
    Torino
    53
    83
    14
    37
    50
    Venezia
    03
    72
    19
    66
    39
    Nazionale
    41
    18
    11
    60
    34
Alto