Novità

RITARDO

claudio8

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Da un "glossario del lotto" pubblicato su uno dei tanti siti o giornali di Lotto.

Ritardo

Il ritardo di una combinazione rappresenta, solitamente, il numero di estrazioni intercorse fra due sortite successive. Un numero sortito nell'ultima estrazione, ad esempio, ha ritardo pari a 0. Si indica come ritardo CRONOLOGICO quando lo si vuole distinguere dal ritardo che inizia quando l'assenza supera il limite superiore di variabilità del ritardo normale.--
ancora uno e poi basta

Ritardo (RC) -
Il ritardo di una combinazione rappresenta il numero di estrazioni intercorse fra due sortite successive. Si indica come ritardo CRONOLOGICO. Un numero sortito nell'ultima estrazione, ad esempio, ha ritardo pari a 0.

Solo per rispondere a quanto richiesto in altro tread da @happy ed altri.
Saluti
 
Ultima modifica:

Katia-Serra-Ippoliti

Advanced Member
Buon giorno Claudio8 oltre all'esempio che hai riportato se ne potrebbero fare molti altri, basti poi sapere che il valore ( zero ) assume una tale importanza anche al di fuori del gioco del Lotto come ad esempio nell'ingegneria Informatica , in quella Civile dove serve per calcolare il momento flettente di una trave, nella fisica , chimica ed anche nel Nucleare ; se gli Ingegneri dovessero ragionare con il:
Forse si ...bhe forse nò
Magari è esatto , ma ne dubito
Domani dovrebbe piovere , azz invece ci sarà il sole ma solo forse
e tutto quanto ne consegue di sicuro senza calcoli esatti i viadotti ed i ponti sarebbero caduti ben prima del Ponte Morandi di Genova ( con rispetto per tutte quelle persone che avevano perso la vita )!
Tornando al tuo scritto rispecchia alla perfezione il mio schema che avevo riportato in altra sezione tratto da Spaziometria:
zero.jpg
Credo che a certe provocazioni non valga la pena nemmeno di rispondere, ed ha pienamente ragione un utente di questo forum che aveva scritto:
Guarda che il mondo non è strano , strane sono alcune persone che ci vivono!
In effetti l'utente non interviene più sulle varie richieste di carattere sistemistico e statistico che ogni tanto si leggono...
Katia
 

joe

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
MOLTO - MOLTO BENE!

Volevate dimostrare che ci sono scopiazzature e che non sapete leggere ?

Lo avete fatto ... ALLA GRANDE.

COMPLIMENTI!

Le "definizioni" utilizzano le stesse identiche parole nel medesimo ordine

e con il medesimo significato:

"Ritardo è ... il numero di estrazioni intercorse fra due sortite successive."

ORA:

"i" si usa per il plurale ... + di 1 Estrazione.

"2" esprime una quantità: 2

DUNQUE SONO 2 NECESSARIE ESTRAZIONI per poter misurare 1 RITARDO.

Posto che 2 sortite, voglia dire 2 sortite rimane ... successive.

Successive ha un significato anch'esso elementare.

E' elencato infatti tra i concetti elementari da insegnare ai bambini.

A ritardo zero o all'estrazione zero (che peraltro non esiste)

può esistere una sola presenza di una sorte.

Perché così è scritto nelle regole del Lotto.

Secondo queste regole per avere 2 Estrazioni ... ci vogliono 2 Estrazioni.

Dunque SENZA ALMENO +1 DI RITARDO, NON C'E' NESSUNA ESTRAZIONE SUCCESSIVA.

Perché con "+ Zero" si rimane nella stessa Estrazione in cui non ci può essere

la seconda caduta dello stesso numero.

C.V.D. il Ritardo Zero ... non esiste.

:)
 
Ultima modifica:

Katia-Serra-Ippoliti

Advanced Member
Penso che ognuno sia libero di rimanere sulle proprie convinzioni, ma stravolgere la numerazione che da tanti anni ( ancor prima dell'ausilio dei software ) ci era stata messa a disposizione da studiosi del passato sia pura aria fritta frutto di opportunismo di chi crede di saperne di più!
Per farla breve ( visto che l'esempio postato non è servito ) cito un Sito dove partecipano Professionisti del settore e posto la tabella relativa alla situazione dopo l'ultima estrazione del 03;09;2022 sulla ruota di Bari:
tab-Bari.jpg
Possiamo benissimo notare che i 5 numeri estratti si trovano a ritardo ( 0 )! e non potrebbe essere diversamente , altrimenti come inizierebbe la conta di uno di questi numeri dalla prossima estrazione?
Semplice ,se nessuno dei 5 numeri dovesse ripetersi i 5 numeri assumeranno il Valore di ritardo = a 1 !!!
... ma per favore , basta con questi post insignificanti dove si vuol dimostrare tutto il contrario di tutto, poi ognuno rimanga sulle proprie posizioni.
Katia
 

happy

Member
Da un "glossario del lotto" pubblicato su uno dei tanti siti o giornali di Lotto.

Ritardo

Il ritardo di una combinazione rappresenta, solitamente, il numero di estrazioni intercorse fra due sortite successive. Un numero sortito nell'ultima estrazione, ad esempio, ha ritardo pari a 0. Si indica come ritardo CRONOLOGICO quando lo si vuole distinguere dal ritardo che inizia quando l'assenza supera il limite superiore di variabilità del ritardo normale.
ancora uno e poi basta

Ritardo (RC) -
Il ritardo di una combinazione rappresenta il numero di estrazioni intercorse fra due sortite successive. Si indica come ritardo CRONOLOGICO. Un numero sortito nell'ultima estrazione, ad esempio, ha ritardo pari a 0.

Solo per rispondere a quanto richiesto in altro tread da @happy ed altri.
Saluti
Grazie Claudio,
visto il "tono" degli interventi,
mi fermo qui, non amo le polemiche.😌
:)

Polemica​

po-lè-mi-ca
SIGNIFICATO Controversia accesa; più in particolare, discussione fine a se stessa, animosa, dettata da puro spirito di contraddizione
 

claudio8

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Caro Joe

Ti arrampichi sugli specchi con dimostrazioni che mescolano “cime con rape” e arrivano a sommare “pere e mele” con un linguaggio che parrebbe forbito, forse acquisito direttamente dai maestri della lingua italiana (Dante compreso) per tentare di stravolgere le attuali “leggi e convenzioni di questo gioco centenario” pensando di elargire a tutti noi poveri di sapere le tue elevate conoscenze, convinto nel tuo io di creare intorno una nuova scuola di lotto e una nube di sapienza fuori dalla norma, ma qui di “fuori, come un balcone" c’è solo la logica che usi per queste dimostrazioni.

Dimostrazione ne è uno dei tuoi ultimi post chequi riporto:

Vedo con piacere che le tifoserie ... si sono scaldate.

Ed i soggetti sono a nudo.

Bene: Ci sono be 3 colonne, con numerazioni differenti.

Della prima che contiene 10128 e 10129 ... si osserva che questi numeri sono diversi

perché essi sono in distanza unitaria. Dunque in "+/- 1" l'uno dall'altro vicendevolmente.

Analogamente 01/09/2022 e 03/09/2022 hanno distanza, di 2 giorni, o se vogliamo di 1 Estrazione.

Poi c'è una terza colonna che contiene una doppia cifra ripetuta "zero".

Dunque Zero +/- ZERO UGUALE ZERO.

E' di tutta evidenza che "+/-0" non permette di creare un discrimine tra una prima ed una seconda estrazione.

Rendendo la prima allo stesso numero ed alla data della precedente e viceversa ...

la seconda allo stesso numero e data della prima.

Si possono eseguire gli stessi calcoli anche con excel evidenziando che una delle 3 progressioni è ERRATA.

Perché così facendo con il ritardo zero si cancella il fattore tempo

che intercorre SEMPRE tra le 2 ESTRAZIONI DIFFERENTI di cui si vuole quantificare il ritardo.

Cioè si cancella il tempo trascorso tra esse. O il ritardo tra esse che dir si voglia.

Che poi ci siano errori uguali in programmi diversi ... non significa ASSOLUTAMENTE nulla.

Tranne forse il porre in evidenza dell'essersi scopiazzati l'un l'altro.

O che i programmatori degli stessi abbiano eseguito pedissequamente, le istruzioni errate ricevute.”

Che questo scritto ti rappresenti è inconfutabile e che chi ti conosce, va oltre le righe che lasci su questo forum è cosa naturale come la libertà di scrivere a gogò è ammessa a tutti, basta sorridere per superare il momento.

Bene, vengo al perchè di questo mio intervento,

Dopo aver riportato qui il su citato post senza la tua consueta spaziatura, a mio parere inutile, che di per se dimostra la volontà intrinseca di differenziarti da “noi massa” ti dico che, se le tue dimostrazioni mi passano davanti confermando le considerazioni che mi sono da tempo fatto sul tuo modo personale di vedere il lotto,

non posso accettare

che tu faccia considerazione o allusioni relativamente a persone che non frequentano attualmente questo forum ma che sono state e resteranno per il loro impegno e lavoro una luce ed una bandiera di cui questo forum può essere fiero.

Certo, mi riferisco a LuigiB, il tuo, il nostro e lo scrivo separatamente (tuo, nostro) per non mescolarmi a te che dimostri sconsideratezza e mancanza di rispetto nei suoi confronti.

Ti sei permesso per ben 3 volte nel tread "Ennio Caperna ed il suo Kcritico" di scrivere castronerie nei suoi riguardi.

Hai scritto:

1 - “ Rookie ha conteggiato (correttamente secondo me) da 1 i ritardi. LuigiB ha usato un barbatrucco per mantenere ed utilizzare lo Zero lottogico.” ( messaggio n. 79 )

2 - riferendoti a Spaziometria ed ad un programma messo a disposizione (a detta della sig.ra Katia-Serra-Ippoliti) da un grande matematico e sistemista, hai scritto:

Che poi ci siano errori uguali in programmi diversi ... non significa ASSOLUTAMENTE nulla. Tranne forse il porre in evidenza dell'essersi scopiazzati l'un l'altro.” ( messaggio n. 118 )

Come per dire che Luigi e l’altro programmatore si sono forse scopiazzati a vicenda ( mi fai ridere e nel contempo mi sento schifato), credi di salvarti con un “forse” dubitativo che ti libera la coscienza?

Coerente con il tuo essere superiore, infine, ciliegina sulla torta,

3 - sempre riferendoti ai 2 programmi citati al punto 2, scrivi:

O che i programmatori degli stessi abbiano eseguito pedissequamente, le istruzioni errate ricevute.”( messaggio n. 118 )

Come ad intendere “ io ci ragiono sulle cose e non erro, Luigi ha eseguito pedissequamente le istruzioni errate, senza metterci niente di suo, senza documentarsi e senza usare il suo intelletto”,. Ne sei proprio convinto?

Credi di paragonarlo ad uno dei tanti ciarlatani che fanno programmi “barbatruccati“, credi che Luigi possa essere persona inducibile a fare queste operazioni ?

Caro signore, l’amico Luigi ha affiancato a “Spaziometria” il suo nome/nik e soprattutto gran parte della sua storia di persona e programmatore, dovresti toglierti tanto di cappello al suo passaggio.

A dir poco è indecoroso e vergognoso quanto hai scritto nei confronti di LuigiB.

Non faccio ulteriori commenti e lascio agli altri, se lo ritengono così come spero non solo con un “mi piace”, nel rispetto di Luigi e dei grandi lavori ed insegnamenti anche morali che ci ha lasciato, fare considerazioni sul peso che hanno queste tue affermazioni.

Ti chiedo in chiusura di evitare tutto ciò per il futuro e di porre fine a tutto questo pubblicando un minimo di ripensamento/giustificazione sul tuo ingrato operato.

Saluti

Claudio8

 
Ultima modifica:

joe

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
La prime 2 considerazioni sono per Katia che ha espresso dei concetti:

Se scrivi zero! ... Leggo 1.

Perché il Fattoriale di zero è UGUALE 1. (Perché così è per convenzione).

Statisticamente è strano che lo facciate, tanto tu ... come altri esperti.

:)

Claudio ... è il solito Bla_Bla_Bla_ con tre tratti_ini_ini_ini al ribasso.

Possibile che tu non sappia far altro che l'esegesi dei miei scritti ?

Non riesci ad imparare nulla neppure dal buon consiglio di ignorarmi.

Una unica cosa.

Se Luigi ed io riusciamo ad avere un risultato uguale,

... NONOSTANTE VOI diciate che si debba dividere per zero ...

Forse "barbatrucco" è un complimento per aver trovato (Lui)

un modus operandi, pur in presenza di istruzioni sbagliate.

PS: Ti ringrazio per tutta l'invidia che riesci a dimostrarmi.

:)
 

claudio8

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
La prime 2 considerazioni sono per Katia che ha espresso dei concetti:

Se scrivi zero! ... Leggo 1.

Perché il Fattoriale di zero è UGUALE 1. (Perché così è per convenzione).

Statisticamente è strano che lo facciate, tanto tu ... come altri esperti.

:)

Claudio ... è il solito Bla_Bla_Bla_ con tre tratti_ini_ini_ini al ribasso.

Possibile che tu non sappia far altro che l'esegesi dei miei scritti ?

Non riesci ad imparare nulla neppure dal buon consiglio di ignorarmi.

Una unica cosa.

Se Luigi ed io riusciamo ad avere un risultato uguale,

... NONOSTANTE VOI diciate che si debba dividere per zero ...

Forse "barbatrucco" è un complimento per aver trovato (Lui)

un modus operandi, pur in presenza di istruzioni sbagliate.

PS: Ti ringrazio per tutta l'invidia che riesci a dimostrarmi.

:)
Sono contento x te che hai dato l'unica giustificazione che potevi, "ignorami".
 

joe

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Caro Claudio.

Non devo né giustificarmi, né correggermi.

Piuttosto se avessi seguito i miei consigli ti avevo scritto anche di imparare da chi sa.

Luigi, (ti) ha scritto che ci si adegua alle convenzioni, perché nel Lotto ci sono convenzioni.

Ma tu invece di imparare qualcosa ... preferisci fare il "bastian contrario".

E te, stai a rosicà per li scritti miei, della Divina?

E' così che ... intanto ... con un nuovo post ammicchi, al gradito like.

Le ragioni di due, mezzi like, sono come quella di 2 mezzi ZERO

che messi assieme ne valgono uno INTERO. (Teorema di Joe)

Quando valgono dunque i like ?

Beh proprio perché voi siete il sire
fan cinquemila lire
è un prezzo di favor. (Fabrizio De Andrè)


E' il "l'offerta speciale" per un re (cioè per uno zero alla Faber).

Però dimmi: dove sta scritto, che è regola buttare l'intelligenza alle ortiche?

In sintesi devo solo ringraziarti, per aver ri-editato tutti i miei scritti,

aggiungendo il grassetto, l'italico ed un tocco di colore.

Grazie.

:)

PS: Normalmente non do enfasi ai miei scritti perché penso che il "nero su bianco" ...

... sia sufficiente a trasmettere contenuti.

Il mio nero, come sai, è "più nero" di quello d'altri.

Perché ha contorni precisi, inalterati, certi, documentati ... inossidabili,

se vogliamo anche leggibili.

Cioè non è vacillante come lo è il confine incerto e fumoso

di quelli che riempono gli occhi altrui di colori e caratteri cubitali,

per dare consistenza alla vacuità delle loro tesi.
 
Ultima modifica:

claudio8

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
No caro Joe.

Non devi né giustificarti, né correggerti è normale per te dare del “barbatrucco” , “scopiazzatore” e del “pedissequo”, proprio belle parole da riservare ad un tuo Maestro e tutto ciò per avvalorare cosa? ….. una dimostrazione che non sta in piedi, che si scioglie come la cera di una candela accesa.

Però ti dico : hai ragione, sta scritto , si sta scritto, “che non è regola buttare l'intelligenza alle ortiche” e tu, la segui pedissequamente nei tuoi studi per dimostrare la “Verità”.
Il ritardo Zero esiste o non esiste? Dilemma…… e lo dimostri? Si lo dimostri perfettamente, a modo tuo, in maniera naturale saltando di palo in frasca, arrivando sinanco a citare la “Genesi”. Sei propri esagerato.

C’è sotto un barbatrucco nel tuo ragionamento? No
Lo hai forse scopiazzato? No
Lo fai pedissequamente? No

Tranquillo, arrivo subito non correre, ti leggo tra le righe la volontà intrinseca di arrivare ad (uno) l’unità, strano ma ricordo di aver letto qualcosa su L’Unità.
Torno in me, nel solco della dimostrazione, partendo dal tuo enumciato:

La ragione di due, mezzi like, sono come quella di 2 mezzi ZERO
che messi assieme ne valgono uno INTERO.
(Teorema di Joe) “

Caro Joe mi fa piacere, dopo tanto applicarti, ci sei arrivato… se non lo vedi ancora ti spiego meglio:
½ 0 + ½ 0 = 1 (uno INTERO) di 0. Eccoti dimostrato il Teorema di joe del ritardo “0” .
Scusa, scusa devo aver frainteso, forse volevi arrivare ad altro ritardo , al ritardo ”1” che tra l’altro è presente nella demo, va bè , sarà per la prossima volta?, starò più attento nella comprensione, ma sono sicuro che l’ingegno e la costanza non ti manca e non butterai la tua inelligenza alle ortiche, riuscirai nel tuo intendo.

Caro Gali…Lei ti dò un suggerimento, controlla se per caso nella Bibbia cè qualche indicazione in merito, in alternativa, tornando ad essere seri, leggi questi doucmenti di Leonino Giorgia cui ”forse” avrà fatto riferimento
il, a tuo dire “pedissequo", LuigiB.

2.png


1.png

In una di queste pagine è presente la formula per la distribuzione gli estratti sulla base dei ritardi , al ritardo 0 questa formula ci da esattamente 5 numeri come è ovvio che sia ..se mettessimo ritardo 1 non avremo il valore di disribzione = 5
Ecco una implementazione in scriptr della suddetta formula

Codice:
Sub Main
       Dim t
       Dim r
    Const k = 17.4952
    r = 0
    t = 5 * Exp(-r / k)
    Scrivi t
End Sub

se ti è sufficiente questa dimostrazione tienila tra i tuoi script, diversamente “buttala alle oriche insieme al resto ”.
 

happy

Member
Scusate se mi permetto, ma perché vi “beccate a vicenda”?
Non sarebbe più proficuo un confronto razionale “asettico”, più che uno scontro personale?

Per Claudio:
ciao, riesci a spiegarmi cos’è la costante di Decadimento che hai usato nel tuo script ,come si ottiene e perché l’ hai preferita alla formula per il calcolo della Distribuzione Binomiale ?
Grazie :)

Codice:
Sub Main
   Dim t,db,r,q
   Const k = 17.4952
   For r = 0 To 28
      t = 5 * Exp(- r / k)
      db = 5*(17/18)^(r)
      Scrivi FormatSpace(r,7) & FormatSpace(Round(t,1),7) & Round(db,1)
   Next
End Sub
 

Gam

Junior Member
Ciao a tutti,

Intervengo sull'argomento, se non altro perché spesso su altro forum sono stato più o meno "attaccato" sul valore inesatto.

Motivo per cui da anni, sottolineando la possibile discrepanza di valori rilevati, ho cercato di cambiare nomenclatura, riferendomi ai colpi giocati. Sperando di fugare ogni dubbio.

Quindi se nella estrazione di Milano è uscito il 19 e io lo gioco. Se giovedì esce sarà 1, se non dovesse uscire
lo rigioco. Se uscirà alla successiva si fermerà a 2 altrimenti si continua.
Saluti
Gam
 

Rookie

Advanced Member >PLATINUM<
No caro Joe.

Non devi né giustificarti, né correggerti è normale per te dare del “barbatrucco” , “scopiazzatore” e del “pedissequo”, proprio belle parole da riservare ad un tuo Maestro e tutto ciò per avvalorare cosa? ….. una dimostrazione che non sta in piedi, che si scioglie come la cera di una candela accesa.

Però ti dico : hai ragione, sta scritto , si sta scritto, “che non è regola buttare l'intelligenza alle ortiche” e tu, la segui pedissequamente nei tuoi studi per dimostrare la “Verità”.
Il ritardo Zero esiste o non esiste? Dilemma…… e lo dimostri? Si lo dimostri perfettamente, a modo tuo, in maniera naturale saltando di palo in frasca, arrivando sinanco a citare la “Genesi”. Sei propri esagerato.

C’è sotto un barbatrucco nel tuo ragionamento? No
Lo hai forse scopiazzato? No
Lo fai pedissequamente? No

Tranquillo, arrivo subito non correre, ti leggo tra le righe la volontà intrinseca di arrivare ad (uno) l’unità, strano ma ricordo di aver letto qualcosa su L’Unità.
Torno in me, nel solco della dimostrazione, partendo dal tuo enumciato:

La ragione di due, mezzi like, sono come quella di 2 mezzi ZERO
che messi assieme ne valgono uno INTERO.
(Teorema di Joe) “

Caro Joe mi fa piacere, dopo tanto applicarti, ci sei arrivato… se non lo vedi ancora ti spiego meglio:
½ 0 + ½ 0 = 1 (uno INTERO) di 0. Eccoti dimostrato il Teorema di joe del ritardo “0” .
Scusa, scusa devo aver frainteso, forse volevi arrivare ad altro ritardo , al ritardo ”1” che tra l’altro è presente nella demo, va bè , sarà per la prossima volta?, starò più attento nella comprensione, ma sono sicuro che l’ingegno e la costanza non ti manca e non butterai la tua inelligenza alle ortiche, riuscirai nel tuo intendo.

Caro Gali…Lei ti dò un suggerimento, controlla se per caso nella Bibbia cè qualche indicazione in merito, in alternativa, tornando ad essere seri, leggi questi doucmenti di Leonino Giorgia cui ”forse” avrà fatto riferimento
il, a tuo dire “pedissequo", LuigiB.

Vedi l'allegato 2241448


Vedi l'allegato 2241447

In una di queste pagine è presente la formula per la distribuzione gli estratti sulla base dei ritardi , al ritardo 0 questa formula ci da esattamente 5 numeri come è ovvio che sia ..se mettessimo ritardo 1 non avremo il valore di disribzione = 5
Ecco una implementazione in scriptr della suddetta formula

Codice:
Sub Main
       Dim t
       Dim r
    Const k = 17.4952
    r = 0
    t = 5 * Exp(-r / k)
    Scrivi t
End Sub

se ti è sufficiente questa dimostrazione tienila tra i tuoi script, diversamente “buttala alle oriche insieme al resto ”.
Caro Claudio8, la formula che riporti potrebbe essere usata anche per confutare la tua tesi!
Lo dimostro:

questo e' un arbitrario adattamento in un linguaggio BASIC like (comprensibile) della tua porzione di codice:

DIM t AS SINGLE
DIM r AS SINGLE
DIM i AS INTEGER
DIM k AS SINGLE

k = 17.4952
FOR i=0 TO 18
'-- r = 0
t = 90 * EXP(-i / k)
PRINT "R="+FORMAT$(i,"00 ")+FORMAT$(t,"00.000 ")
'-- print t
NEXT
che ottiene questo output


R=00 90.000
R=01 85.000
R=02 80.278
R=03 75.818
R=04 71.606
R=05 67.628
R=06 63.871
R=07 60.322
R=08 56.971
R=09 53.806
R=10 50.817
R=11 47.994
R=12 45.327
R=13 42.809
R=14 40.431
R=15 38.185
R=16 36.063
R=17 34.060
R=18 32.167

Chiediti come mai, in illo tempore, il Fisico (insieme a L.G.) nelle pubblicazioni di Gino Pinna, quando scriveva le formule , a cui fai riferimento usava nelle espressioni elevare a potenza R-1 nella fase di previsione, ovvero prima che l'estrazione avvenga!

In ordine alla mia porzione di codice, prova a chiederti perche' quando r vale zero i numeri risultanti dalla formula sono ancora 90, si riducono di una quantita' 5 ovvero a 85, solo "dopo" quando r=1...

Credo che sia eloquente di per se', per capire che a ritardo zero succede NULLA

Significa qualcosa?

Hanno inventato il Calcolo (differenziale e integrale), per superare l'indeterminazione data dai casi 0 diviso 0, x diviso 0,etc. (quando la variabile tende a zero*, attraverso il concetto di limite di Weierstrass, universalmente accettato da matematici e non) e ricordo inoltre a coloro che affermano che lo zero e' importante per la precisione dei calcoli, che qualsiasi numero elevato a zero=1...

Oppure significa NULLA?

* dopo Leibniz e Newton, che "inventarono il Calcolo", qualcuno (George Berkeley, filosofo,teologo e vescono irlandese)... scrisse testualmente: „E cosa sono queste flussioni? Le velocità di incrementi evanescenti? Non sono né quantità finite, né quantità infinitamente piccole, ma nemmeno un nulla. Non potremmo chiamarle fantasmi di quantità defunte?“... che ha determinato il concetto di limite per dare senso agli infinitesimi! Bisogna anche dire che Abraham Robinson, negli anni 60 del secolo scorso, attraverso la Logica formale, ha creato e legittimato un nuovo insieme di numeri sulle quali si basa la NSA, Non Standard Analysis, ovvero il Calcolo che puo' usarsi come Leibniz e Newton lo concepirono, ed e' accessibile anche a coloro che conoscono solo l'Algebra e non dovranno prendersi alcun mal di testa per il concetto di limite.
 
Ultima modifica:

joe

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Claudio ... TI CHIEDO:

Ti rendi conto di cosa stai facendo ?

Hai consapevolezza di cosa scrivi ?

NON TI CITO perché il giudizio è già scritto.

PERO' SE scrivi che io insulto Luigi, che sono fuori come un balcone, OFFENDI.

TU (non io) commetti il reato di diffamazione.

Offendendo sia me, che di Luigi.

CONSIDERATO CHE NON LO RICORDI ... TE LO RICORDO IO.

PER SPAZIOMETRIA:

- Con Luigi abbiamo (LUI ed io) modificato l'istruzione SCRIVI aggiungendoci molti nuovi parametri.

- Aggiunto la linea delle aspettative teoriche nel rendiconto. (Cioè la Linea Blu)

- Corretto prima Successiva / Prima precedente.

- Sistemato NumeroPosRit e PosNumRit

- Aggiunto IsUltimaDelMese

- Relativamente agli archivi CORRETTO decine di errori in quello del Lotto ( con Baffoblu ed molti altri)

- Ho fornito a Luigi il mio script per creare gli archivi Paralleli (L1 / L2 ... che erano TUTTI sbagliati)

- Reso funzionante lo script di Denis per calcolare lunghette in ritardo.

- Velocizzato il Tabellone Analitico.

- Fornito Plug-in per le Cinquine-Sincrone il tabellone a ruote ruote unite e ...

- Aggiunto su mio suggerimento, la possibilità di selezionare le ruote unite e no.

- Aggiunto e testato Wget e cUrl per mantenere attivo il download degli archivi con XP.

- Aggiunto su mio suggerimento la possibilità di ordinare su colonne multiple.

- Conseguentemente ... Luigi ha aggiunto la possibilità avere le tabelle ORDINABILI.

Poi sicuramente ... c'è MOLTO altro, come per esempio,

con l'aiuto di Silop, Gam, Oscar, aver creato le utility e dato a Spaziometria

la possibilità di accedere ai loro archivi remoti autogestiti.

- Gli script per aggiornare L8 ed altri vecchi programmi.

Dunque: NON PUOI SCRIVERE CHE IO NON HO STIMA DI LUIGIB.

LuigiB, è PERSONA, che io stimo e riconosco essere corretto, generoso, collaborativo,

disponibile, CAPACE, anche di moderare i tuoi eccessi.

DUNQUE:

NON PUOI ... CIOE' NON DEVI (perché è FATTO e c'è PROVA DOCUMENTALE)

fare un collage di parole altrui per OFFENDERE ed attribuire intenzioni mai esistite.

Calunnie.

Possibile che il tuo livore non ti permetta di leggere nulla di quello che è scritto ?

Se poi ci ragionassi un attimo vedresti che la definizione di ritardo che hai postato al #10,

è completamente differente dalle altre 2 che ti ho dimostrato essere identiche tra loro.

Cosa centra Luigi? Tu, lo hai messo in mezzo. Non io.

Che ADESSO CI SIANO "DEFINIZIONI DIVERSE" non in grado di definire E' DATO OGGETTIVO.

Si tratterebbe di CAPIRE e AGIRE.

CORREGGERE se ci sono ERRORI.

Mentre NON c'è ragione valida, per mantenere presenti errori ed incomprensioni.

Luigi ed io abbiamo SEMPRE operato fattivamente in quest'ottica.

:)
 
Ultima modifica:

claudio8

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Scusate se mi permetto, ma perché vi “beccate a vicenda”?
Non sarebbe più proficuo un confronto razionale “asettico”, più che uno scontro personale?

Per Claudio:
ciao, riesci a spiegarmi cos’è la costante di Decadimento che hai usato nel tuo script ,come si ottiene e perché l’ hai preferita alla formula per il calcolo della Distribuzione Binomiale ?
Grazie :)

Codice:
Sub Main
   Dim t,db,r,q
   Const k = 17.4952
   For r = 0 To 28
      t = 5 * Exp(- r / k)
      db = 5*(17/18)^(r)
      Scrivi FormatSpace(r,7) & FormatSpace(Round(t,1),7) & Round(db,1)
   Next
End Sub
Premesso che sul web cè di tutto, ti consiglio per il futuro di trovare del tempo per
n° 1) cercare sul Web
n° 2) leggere
n° 3) rileggere
n° 4) aggiungere altri argomeni alla n°1
Vedrai che entro non molto non dovrai chiedere a nessuno.

Adesso ti scrivo, non perchè sia un matematico o uno stdioso, ma perchè prima di scrivere se non conosco mi docmento.
Tratto da un post di Nino... utente di altro forum.
Costante di decadimento
La velocità di decadimento radioattivo è una caratteristica tipica di ogni radionuclide; essa si calcola eseguendo misure ( conteggi ) a distanza di tempo determinato su un campione di sostanza radioattiva, che contiene un numero elevatissimo di atomi.
La probabilità di decadimento viene quindi valutata statisticamente.
La frazione di atomi che si trasformano nell'unità di tempo è chiamata costante di decadimento ed è indicata con la lettera greca lambda ( ̖λ ).
L'inverso di ̖λ viene definito vita media di un atomo.
Con periodo di dimezzamento, T1/2 , si indica l'intervallo di tempo durante il quale un certo numero di atomi, disintegrandosi, si riduce della metà.
L'attività di una sostanza radioattiva è il numero di atomi che si disintegrano in ogni secondo ( l'unità di misura è il Becquerel ).
La legge fondamentale del decadimento radioattivo è rappresentata dalla relazione:
Nt = N0 e-̖λt
dove: N0 = Numero di atomi esistenti al tempo iniziale
Nt = Numero di atomi non ancora disintegrati dopo il tempo t
̖λ = Costante di decadimento
Con la formula precedente si può facilmente dimostrare che:
T1/2 = ln2/ ̖λ = circa 0,69315/ ̖λ
Per il lotto può essere scritta la seguente formula:
Nt = N0 ( q )^E = 90 ( 17/18 )^E
dove : Nt rappresenta il numero di non estratti dopo E estrazioni
N0 = 90 è il numero dei numeri presenti prima dell'estrazione iniziale
q = 17/18 ( cioè 85/90 ) è la probabilità di non sortita dopo ogni estrazione settimanale, per ogni ruota
Applicando i logaritmi alla relazione precedente si ha:
ln ( N0 / Nt ) = E ln ( 18/17 ) = ̖λE
dove : ̖λ = ln ( 18/17 ) = 0,057158...
Possiamo quindi considerare il valore 0,057158 estrazioni-1 come la costante di decadimento del lotto e scrivere l'equazione dei ritardi nel seguente modo:
Nt = N0 e-0,057158 E
Il tempo di dimezzamento ( tale per cui Nt / N0 = 1/2 , cioè quando i numeri non estratti si riducono da 90 a 45 ) è:
T1/2 = 0,69315 / 0,057158 = circa 12,12 estrazioni
Graficando la relazione fondamentale su scala semi-logaritmica si ottiene una retta ( la figura l'ho solo su carta, non ho voglia di scannerizzarla ). Essa indica quanti numeri dovrebbero idealmente avere un certo ritardo di estrazione.
In effetti, tale legge ha la necessaria validazione sperimentale, come può essere facilmente verificato esaminando un periodo di estrazioni reali. Va però sottolineato che, mano a mano che i numeri vengono estratti, la fluttuazione statistica è sempre più rilevante, ed i numeri residui diventano insufficienti e poco significativi per la comparazione sperimentale.
ed ancora :
Un altro lettore di Biella mi chiede come mai ho scritto che la costante di decadimento per l’estratto è pari a 0,057158, mentre altri studiosi continuano a considerarla pari a 17,4952.
In realtà, non c’è alcuna contraddizione, si tratta della stessa cosa esaminata sotto un aspetto diverso.
Infatti, la costante ( denominata K ) citata da altri famosi lottologi è esattamente l’inverso del valore da me proposto ( che ho chiamato ̖λ, in ottemperanza alla consuetudine scientifica di definizione della velocità di decadimento ).
Cioè: ̖λ = 1/K = 1/174952 = 0,057158...
Ognuno può quindi utilizzare la costante che preferisce, ed anche rimanere ovviamente sulle sue posizioni; i risultati che si ottengono sono logicamente gli stessi.
Senza assolutamente entrare in polemica con chicchessia, e ribadendo il massimo rispetto per l’opinione altrui, mi sia tuttavia consentito affermare che preferisco sinceramente la mia definizione, che ritengo più adeguata al caso specifico.
Penso infatti che il valore 0,057158 sia più rispondente al vero concetto e significato della costante di decadimento, indice di coefficiente angolare e già ampiamente utilizzata in Fisica Nucleare per spiegare il fenomeno della radioattività.
Dimensionalmente, il valore 0,057158 è correttamente ascrivibile ad una velocità ( l’inverso del tempo, ovvero delle estrazioni ): graficamente è visualizzabile come pendenza della retta su scala semi-logaritmica, avente per ordinata i numeri che non sono estratti ed in ascissa il numero di estrazioni successive.
Il reciproco della costante di decadimento, cioè il valore K=17,4952, esprime un tempo, e precisamente il numero di settimane ( estrazioni ) che rappresentano la vita media di ogni estratto qualsiasi. Moltiplicando la vita media per il logaritmo naturale di 2 ( 0,693 ) si ottiene il valore 12,12, che indica il numero di estrazioni necessarie a ridurre della metà una determinata massa estrazionale ( ad es. portare i numeri non estratti da 90 a 45 ).
......
Nino
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
altra domanda: "perché l’ hai preferita alla formula per il calcolo della Distribuzione Binomiale ?" ( sembrerebbe una battuta ma non voglio considerarla tale)
Da altro pagina web: di andrea il matematico
DEFINIZIONE. La distribuzione binomiale serve per calcolare la probabilità di avere x successi in n prove indipendenti. Per prove indipendenti intendiamo che la probabilità che tale prova abbia successo o meno non venga influenzata dalla prova precedente e non abbia a sua volta influenza sulla prova successiva.

come potrai leggere le 2 cose hanno obbiettivo diversi ed in quest'ultima non vi è ralazione con il ritardo " 0"
spero di averti fatto cosa gradita
Saluti
 

joe

Advanced Member >PLATINUM PLUS<
Ringrazio e saluto Gam.

condividendo quanto scrive.

Gam, hai più o meno volontariamente evidenziato uno degli "errori"

ancora rimasti in Spaziometria e che marginalmente dipende da quanto trattato.

(Mi riservo di controllare ma era così ... per quello che mi permetto di scrivere di seguito)

Si GIOCA ... cioè si spende ... e poi l' ESTRAZIONE SUCCESSIVA

la sorte giocata può essere PRESENTE o ASSENTE. (Si VINCE o si PERDE).

Il resoconto (A PARERE MIO) al momento della giocata (Gioca IdEstrazione)

dovrebbe avere ANCHE il costo della giocata stessa (Che non è a costo Zero).

Spaziometria, questo costo della giocata lo aggiunge(o aggiungeva)

alla data dell' estrazione successiva.

:)
 

happy

Member
Premesso che sul web cè di tutto, ti consiglio per il futuro di trovare del tempo per
n° 1) cercare sul Web
n° 2) leggere
n° 3) rileggere
n° 4) aggiungere altri argomeni alla n°1
Vedrai che entro non molto non dovrai chiedere a nessuno.

Adesso ti scrivo, non perchè sia un matematico o uno stdioso, ma perchè prima di scrivere se non conosco mi docmento.
Tratto da un post di Nino... utente di altro forum.
Costante di decadimento
La velocità di decadimento radioattivo è una caratteristica tipica di ogni radionuclide; essa si calcola eseguendo misure ( conteggi ) a distanza di tempo determinato su un campione di sostanza radioattiva, che contiene un numero elevatissimo di atomi.
La probabilità di decadimento viene quindi valutata statisticamente.
La frazione di atomi che si trasformano nell'unità di tempo è chiamata costante di decadimento ed è indicata con la lettera greca lambda ( ̖λ ).
L'inverso di ̖λ viene definito vita media di un atomo.
Con periodo di dimezzamento, T1/2 , si indica l'intervallo di tempo durante il quale un certo numero di atomi, disintegrandosi, si riduce della metà.
L'attività di una sostanza radioattiva è il numero di atomi che si disintegrano in ogni secondo ( l'unità di misura è il Becquerel ).
La legge fondamentale del decadimento radioattivo è rappresentata dalla relazione:
Nt = N0 e-̖λt
dove: N0 = Numero di atomi esistenti al tempo iniziale
Nt = Numero di atomi non ancora disintegrati dopo il tempo t
̖λ = Costante di decadimento
Con la formula precedente si può facilmente dimostrare che:
T1/2 = ln2/ ̖λ = circa 0,69315/ ̖λ
Per il lotto può essere scritta la seguente formula:
Nt = N0 ( q )^E = 90 ( 17/18 )^E
dove : Nt rappresenta il numero di non estratti dopo E estrazioni
N0 = 90 è il numero dei numeri presenti prima dell'estrazione iniziale
q = 17/18 ( cioè 85/90 ) è la probabilità di non sortita dopo ogni estrazione settimanale, per ogni ruota
Applicando i logaritmi alla relazione precedente si ha:
ln ( N0 / Nt ) = E ln ( 18/17 ) = ̖λE
dove : ̖λ = ln ( 18/17 ) = 0,057158...
Possiamo quindi considerare il valore 0,057158 estrazioni-1 come la costante di decadimento del lotto e scrivere l'equazione dei ritardi nel seguente modo:
Nt = N0 e-0,057158 E
Il tempo di dimezzamento ( tale per cui Nt / N0 = 1/2 , cioè quando i numeri non estratti si riducono da 90 a 45 ) è:
T1/2 = 0,69315 / 0,057158 = circa 12,12 estrazioni
Graficando la relazione fondamentale su scala semi-logaritmica si ottiene una retta ( la figura l'ho solo su carta, non ho voglia di scannerizzarla ). Essa indica quanti numeri dovrebbero idealmente avere un certo ritardo di estrazione.
In effetti, tale legge ha la necessaria validazione sperimentale, come può essere facilmente verificato esaminando un periodo di estrazioni reali. Va però sottolineato che, mano a mano che i numeri vengono estratti, la fluttuazione statistica è sempre più rilevante, ed i numeri residui diventano insufficienti e poco significativi per la comparazione sperimentale.
ed ancora :
Un altro lettore di Biella mi chiede come mai ho scritto che la costante di decadimento per l’estratto è pari a 0,057158, mentre altri studiosi continuano a considerarla pari a 17,4952.
In realtà, non c’è alcuna contraddizione, si tratta della stessa cosa esaminata sotto un aspetto diverso.
Infatti, la costante ( denominata K ) citata da altri famosi lottologi è esattamente l’inverso del valore da me proposto ( che ho chiamato ̖λ, in ottemperanza alla consuetudine scientifica di definizione della velocità di decadimento ).
Cioè: ̖λ = 1/K = 1/174952 = 0,057158...
Ognuno può quindi utilizzare la costante che preferisce, ed anche rimanere ovviamente sulle sue posizioni; i risultati che si ottengono sono logicamente gli stessi.
Senza assolutamente entrare in polemica con chicchessia, e ribadendo il massimo rispetto per l’opinione altrui, mi sia tuttavia consentito affermare che preferisco sinceramente la mia definizione, che ritengo più adeguata al caso specifico.
Penso infatti che il valore 0,057158 sia più rispondente al vero concetto e significato della costante di decadimento, indice di coefficiente angolare e già ampiamente utilizzata in Fisica Nucleare per spiegare il fenomeno della radioattività.
Dimensionalmente, il valore 0,057158 è correttamente ascrivibile ad una velocità ( l’inverso del tempo, ovvero delle estrazioni ): graficamente è visualizzabile come pendenza della retta su scala semi-logaritmica, avente per ordinata i numeri che non sono estratti ed in ascissa il numero di estrazioni successive.
Il reciproco della costante di decadimento, cioè il valore K=17,4952, esprime un tempo, e precisamente il numero di settimane ( estrazioni ) che rappresentano la vita media di ogni estratto qualsiasi. Moltiplicando la vita media per il logaritmo naturale di 2 ( 0,693 ) si ottiene il valore 12,12, che indica il numero di estrazioni necessarie a ridurre della metà una determinata massa estrazionale ( ad es. portare i numeri non estratti da 90 a 45 ).
......
Nino
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ciao Claudio, grazie per la spiegazione che hai riportato, io avevo cercato in rete e non avevo trovato.
Questa notte me la studio.
altra domanda: "perché l’ hai preferita alla formula per il calcolo della Distribuzione Binomiale ?" ( sembrerebbe una battuta ma non voglio considerarla tale)
assolutamente nessuna battuta ho postato un piccolo script che dimostra che la formula che tu hai postato cinquina* Exp(-r / k) è perfettamente sostituibile con
cinquina*(17/18)^(r) la parte della formula sottolineata è l'applicazione della binomiale : (n su k)*p^k*q^n-k calcolata per n (o r)=0 e k=0

Da altro pagina web: di andrea il matematico
DEFINIZIONE. La distribuzione binomiale serve per calcolare la probabilità di avere x successi in n prove indipendenti.

non sono un matematico nemmeno io Claudio
per x successi comunque si intende anche zero successi , quindi insuccessi

Per prove indipendenti intendiamo che la probabilità che tale prova abbia successo o meno non venga influenzata dalla prova precedente e non abbia a sua volta influenza sulla prova successiva.
Per una binomiale è necessario che le prove siano effettuate sempre sotto le medesime condizioni, cioè che siano indipendenti (proprio come le estrazioni del Lotto)
come potrai leggere le 2 cose hanno obbiettivo diversi ed in quest'ultima non vi è ralazione con il ritardo " 0"
spero di averti fatto cosa gradita
Saluti

non mi sembra che abbiano un obiettivo diverso, ma ripeto le mie conoscenze sono elementari e quindi potrei sbagliarmi

Si mi hai fatto cosa gradita per questo ancora grazie.(y)
:)
 
Ultima modifica:

Katia-Serra-Ippoliti

Advanced Member
Buon giorno Claudio8 se mi posso permettere di darti un consiglio ( lascia perdere l’argomento del ritardo zero ) non se ne viene più fuori perché c’è sempre qualcuno che ingigantisce anche le cose più banali e scontate, poi è logico che ognuno interpreti a modo suo e rimanga sulle proprie posizioni perché è legittimo.
Basti vedere sulla pandemia come si erano divisi i vari scienziati, alcuni a favore alcuni contro il vaccino e lo scontro continua… basti pensare che presto andremo a votare e legittimamente alcuni voteranno bianco, altri rosso ed altri ancora verde. Ho usato i colori per non citare le principali formazioni politiche

Poi ci sono i bastian contrari ai quali non va mai bene nulla di quello che fanno gli altri, potrei fare un lungo elenco di qualche post che mi sono arrivati ieri sera in ( pvt ) di un utente che si era scontrato proprio con uno di questi personaggi beh… leggere i contenuti farebbe ben capire da quale parte sia la ragione è tutto scritto su questo forum e non riporto i contenuti per non far aizzare gli animi ( tanto anche chi li aveva letti forse non si ricorda più nulla ) … forse altri sono di memoria corta ed i più erano passati oltre perché certi argomenti non sono di loro interesse….
Considerando che questo è il mio ultimo intervento su questo argomento , anche perché non ho molta preparazione al riguardo mi si permetta di dire che io sul lavoro uso il valore zero perché sulla Gazzetta Ufficiale varata dal governo sulla legge di bilancio e firmata dal Presidente della Repubblica nelle circolari sui decreti attuativi si legge:
Cassa integrazione a zero ore
Busta paga a zero ore , e tutti gli altri balzelli burocratici di cui il datore di lavoro deve ottemperare…
Aggiungo la mia ultima riflessione:
Forse ( Lotto CED ) era incappato pure lui nel madornale errore di cui si parla oppure si era attenuto ad alcune ferree regole della programmazione & matematica? Io personalmente opto per la seconda opzione! E ne faccio un esempio visivo dove nella home page del sito alla voce Lotto si apre un menù a tendina con evidenziato il tabellone-analitico e cliccandoci sopra si vede questa immagine:
tab-.jpg
Lo ( 0 ) lo si legge nella prima colonna e basta scorrere in su per leggere che il valore è riferito al ritardo!
Assumerà il valore ( 1 ) sono nella prossima estrazione di domani che deve ancora avvenire…
Concludo dicendo all’utente che era passato da questa sezione con i like che sono molto contenta per lui se possiede i software di 60 Euro ( e pare che di 60 euri ne abbia spesi parecchi ) perché di immagini relative ai programmi ne aveva postate a iosa, io invece guarda caso con Spaziometria riproduco in pochi secondi gli stessi dati relativi alle 54 estrazioni precedenti ( sono solo formattate diversamente ) ma il contenuto è lo stesso, e nel caso volessi cambiare l’output ( visto che mi sto dilettando con gli script ) con poche righe di listato ed in meno di un minuto costruisco la stessa tabella senza spendere i 60 Euro Tutto Aggratissss con Spaziometria.
Katia
 

Ultima estrazione Lotto

  • Estrazione del lotto
    giovedì 02 febbraio 2023
    Bari
    80
    08
    18
    35
    26
    Cagliari
    27
    79
    31
    81
    65
    Firenze
    01
    59
    56
    78
    11
    Genova
    19
    30
    73
    48
    07
    Milano
    82
    04
    32
    78
    77
    Napoli
    64
    84
    26
    54
    14
    Palermo
    76
    23
    25
    39
    65
    Roma
    73
    14
    01
    49
    05
    Torino
    11
    55
    78
    67
    22
    Venezia
    06
    72
    49
    70
    43
    Nazionale
    60
    33
    03
    54
    52
    Estrazione Simbolotto
    Cagliari
    07
    22
    21
    04
    12
Alto