Novità

Estrazione del Lotto

Su LottoCED puoi seguire le estrazioni del lotto in diretta tra

►INTER 2020-2021 - E ALTRO◄

Roberto57

Advanced Premium Member

Inter, è fuga scudetto: vince a Parma e va a +6 sul Milan​

1614923340835.png

Primi 45’ difficili, in avvio di ripresa Sanchez segna una doppietta (nel bis assist di Lukaku). Inutile il destro di Hernani, per D’Aversa è notte fonda

Un match complicato, ma che alla fine consegna all’Inter tre punti “da fuga” nel segno di Sanchez, decisivo al Tardini con una doppietta contro un buon Parma che rimane laggiù a quota 15, a -5 dal Torino terzultimo e a -6 dal Cagliari, al momento prima squadra salva. Inutile l’1-2 di Hernani al 71’, così Conte può volare con 59 punti in classifica lasciando il Milan a 53: campionato già concluso? Certo che no, tuttavia i nerazzurri mandano un segnale pesante alla concorrenza e possono tornare ad Appiano Gentile con un sorriso grande così (e senza squalificati in vista di lunedì, quando al Meazza arriverà l’Atalanta).

Out il Toro, c’è Sanchez —​

Formazioni. Rispetto alla vigilia non ci sono sorprese per Conte, che in attacco lancia Sanchez accanto a Lukaku con Lautaro che va inizialmente in panchina (per il Toro spazio nel finale al posto del cileno). In mediana torna Hakimi sulla destra (contro il Genoa era squalificato), per il resto tutto confermato con Perisic a sinistra, Brozovic in regia e Barella ed Eriksen ai lati. In difesa, davanti ad Handanovic, ci sono Skriniar, De Vrij e Bastoni. Dall’altra parte D’Aversa – che rinuncia a Nicolussi Caviglia, Cornelius, Zirkzee, Gervinho e Conte – nel suo 4-3-1-2 sceglie Sepe in porta, Osorio, Valenti, Bani e Gagliolo in difesa. A centrocampo Hernani, Brugman e Kurtic con Kucka alle spalle di Man e Karamoh. L’arbitro è Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli

Ok Handanovic e Sepe —​

La partenza è nerazzurra, il primo squillo arriva al 2’ con Lukaku che serve Hakimi all’interno dell’area, palla in mezzo ma Sepe devia con la manona. Al 6’, dall’altra parte, timide proteste del Parma che con Man reclama il rigore per un presunto fallo di Barella: controllo al Var, niente di illegale e si riparte. Il possesso è dell’Inter, ma al 15’ è il Parma ad avere la prima, vera chance della gara: cross di Hernani, stacco di Kurtic e il connazionale Handanovic c’è e respinge. Servono altri 15’ per il primo tentativo di Conte, che arriva con Eriksen. O meglio, con il suo mancato tap-in: Lukaku a centrocampo, filtrante per Hakimi, bravo a superare Valenti e a metterla dentro; Sepe non ci arriva, nemmeno il danese in anticipo rispetto al pallone. L’Inter alza il ritmo, la partita diventa intensa e prima Skriniar e poi Perisic sfiorano il vantaggio trovando il muro di Sepe (bravissimo) e Valenti. È ancora l’Inter che ci prova, al 38’ tocca a Lukaku: Barella lavora in mediana, dentro per Brozovic e poi per il belga, il cui destro non crea particolari problemi a Sepe, reattivo con il suo piattone. Nel finale un brivido per parte, sempre di testa, con Lukaku e Man: palla fuori. Si resta quindi sullo 0-0, tutti negli spogliatoi dopo 3’ di recupero.

 

Roberto57

Advanced Premium Member
CLASSIFICA 25^ GIORNATA

Classifica Serie A
Inter 59
Milan 53
Juventus 49*
Atalanta 49
Roma 47
Napoli 44
Lazio 43
Verona 38
Sassuolo 36
Sampdoria 31
Udinese 31
Bologna 28
Genoa 27
Fiorentina 26
Benevento 25
Spezia 25
Cagliari 21
Torino 20
Parma 15
Crotone 12


*una gara in meno
 

Roberto57

Advanced Premium Member
26ª GIORNATA​
6/3​
15.00​
Spezia-Benevento
1-1​
6/3​
18.00​
Udinese-Sassuolo
2-0​
6/3​
20.45​
Juventus-Lazio
3-1​
7/3​
12.30​
Roma-Genoa
1-0​
7/3​
15.00​
Crotone-Torino
4-2​
7/3​
15.00​
Fiorentina-Parma
3-3​
7/3​
15.00​
Verona-Milan
0-2​
7/3​
18.00​
Sampdoria-Cagliari
2-2​
7/3​
20.45​
Napoli-Bologna
3-1​
8/3​
20.45​
Inter-Atalanta
1-0​
 
Ultima modifica:

Roberto57

Advanced Premium Member
INDIPENDENTEMENTE DAI COLORI SPORTIVI.......CAMPIONI NEL CAMPO E NELLA VITA

 
Ultima modifica:

Roberto57

Advanced Premium Member

Le probabili formazioni di Inter-Atalanta: Pessina dal 1'. Eriksen sempre titolare​


Di seguito le ultime su Inter-Atalanta dai nostri inviati:
▪ Inter-Atalanta - Lunedì, ore 20.45, stadio Giuseppe Meazza
▪ Arbitra Maurizio Mariani, della sezione di Roma
▪ Classifica: Inter 59 punti, Atalanta 49 punti


INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro Martinez.


ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Muriel, D. Zapata.

COME ARRIVA L'INTER
- Sei successi di fila in Serie A e +6 sul Milan: l'Inter non vuole più fermarsi e perciò Antonio Conte confermerà in blocco la squadra che ha vinto a Parma, con un nuovo ballottaggio tra Lautaro Martinez e Alexis Sanchez che questa volta vede avanti l'argentino per affiancare in tandem Romelu Lukaku. Per il resto solita difesa composta da Milan Skriniar, Stefan de Vrij e Alessandro Bastoni, davanti alla porta del capitano Samir Handanovic. In mezzo Barella, Brozovic ed Eriksen proveranno a lanciare Hakimi e Perisic sulle fasce.

COME ARRIVA L'ATALANTA - Match importantissimo per i bergamaschi in chiave quarto posto. Torna Gollini tra i pali dopo due turni di riposo, mentre in difesa Toloi e Romero sono sicuri di una maglia da titolare. Da capire quali saranno le condizioni di Djimsiti, in caso di forfait è pronto a Palomino. In mediana pochissimi dubbi: la coppia Freuler-De Roon in cabina di regia con Maehle e Gosens sugli esterni. Ancora assente Hateboer, l'olandese non tornerà prima di aprile. Pessina si piazza nuovamente sulla trequarti, con Muriel e Zapata in campo dal primo minuto. Difficile escludere uno dei due colombiani, al momento Ilicic è il candidato numero uno per partire dalla panchina.
 

Roberto57

Advanced Premium Member
CLASSIFICA 26^ GIORNATA

Ecco la classifica aggiornata del campionato di Serie A live dopo Inter-Atalanta 1-0, gara valida per la 26^ giornata di campionato

Inter 62
Milan 56
Juventus 52*
Roma 50
Atalanta 49
Napoli 47*
Lazio 43*
Hellas Verona 38
Sassuolo 36*
Sampdoria 32
Udinese 32
Bologna 28
Genoa 27
Spezia 26
Benevento 26
Fiorentina 26
Cagliari 22
Torino 20**
Parma 16
Crotone 15

*una partita in meno

** due partite in meno
 

Roberto57

Advanced Premium Member

Inter-Atalanta 1-0, gol e highlights: decide il match una rete di Skriniar​


Successo preziosissimo per l’Inter, che grazie a una zampata di Skriniar batte l’Atalanta 1-0 e porta a casa tre punti importanti nella rincorsa allo Scudetto. Gara ricca di agonismo e di grande equilibrio tattico. Nel primo tempo poche occasioni da gol, a eccezione di un’iniziativa di Zapata e un colpo di testa di Djimsiti. Nella ripresa, dopo il vantaggio nerazzurro, assedio bergamasco che non porta al pari. Conte torna a + 6 sul Milan


L'atmosfera era quella di una finale di coppa, soprattutto negli ultimi minuti quando l'Inter ha dovuto difendere con le unghie e con i denti un risultato preziosissimo nella corsa al titolo. La squadra di Conte batte anche l'Atalanta e torna a +6 sul Milan consolidando il suo primo posto in classifica. Un successo ottenuto con grande sacrificio e dedizione da parte dell'Inter al cospetto di un'Atalanta che ha globalmente fatto la partita, ha creato occasioni da gol in più ma non è riuscita a scardinare il meccanismo difensivo della squadra di Conte, diventato quasi insuperabile dopo la zampata di Skriniar che ha portato in vantaggio l'Inter. L'Atalanta si conferma squadra forte e rafforzata, nonostante la sconfitta, in vista del match di Champions contro il Real. Quanto all'Inter, la formazione di Conte non molla e diventa sempre più la principale accreditata alla vittoria dello Scudetto.

Formazione dell'Inter che conferma le ipotesi della vigilia con Vidal impiegato a centrocampo al posto di Eriksen. Gasperini stupisce tutti e manda in campo Malinovskyi anziché uno tra Muriel e Ilicic. L'equilibrio la fa da padrone per tutto il primo tempo, occasioni da gol ce ne sono pochissime, qualche buon presupposto ma è comunque l'Atalanta a fare gioco e ad avere le uniche due chance reali del primo tempo, entrambe con due colpi di testa: Zapata si vede respingere la conclusione da uno strepitoso Handanovic, Djimsiti si vede negare il gol da una respinta di Brozovic sulla linea. Il primo tempo, dunque, scivola via tra un tatticismo esasperato e con le difese a farla da padrone.

Nella ripresa, l'avvio dell'Atalanta (che manda in campo Ilicic al posto di Malinovskyi) sembra essere promettente e proprio quando la squadra di Gasperini sta accelerando, l'Inter trova il vantaggio: sugli sviluppi di un angolo battuto dal neo entrato Eriksen, Skriniar si ritrova addosso la palla del vantaggio, non ci pensa due volte e fulmina Sportiello. Da quel momento in poi l'Atalanta, costretta a rinunciare a Zapata per Muriel, dà vita a un vero e proprio assedio. L'Inter si chiude, chiede sacrificio ai suoi attaccanti e non lascia passare quasi nessun pallone. Prima di abbandonare il campo, Zapata ha la chance del pari ma calcia di pochissimo a lato, il suo sostituto, Muriel, ci prova ancora dopo un'accelerazione impressionante ma Handanovic respinge di piede. L'Inter si abbassa ma compatta la difesa, l'Atalanta non riesce a trovare varchi infrangendosi costantemenre contro il muro eretto da Conte. Alla fine vince l'Inter che torna ad allungare sul Milan e va a +6, l'Atalanta fallisce l'opportunità di accorciare significativamente la classifica.
 

Roberto57

Advanced Premium Member
27ª GIORNATA
12/315.00Lazio-Crotone 3-2
12/320.45Atalanta-Spezia 3-1
13/315.00Sassuolo-Verona 3-2
13/318.00Benevento-Fiorentina 1-4
13/320.45Genoa-Udinese 1-1
14/312.30Bologna-Sampdoria 3-1
14/315.00Torino-Inter 1-2
14/315.00Parma-Roma 2-0
14/318.00Cagliari-Juventus 1-3
14/320.45Milan-Napoli 0-1
 
Ultima modifica:

Roberto57

Advanced Premium Member

Le probabili formazioni di Torino-Inter: più Lautaro che Sanchez, Gagliardini in mediana​


Di seguito le ultime su Torino-Inter dai nostri inviati:

▪ Torino-Inter - Domenica 14 marzo, ore 15, Stadio Olimpico Grande Torino
▪ Arbitra Paolo Valeri, della sezione di Roma 2
▪ Classifica: Torino 20 punti, Inter 62 punti


inter-torino.jpg


COME ARRIVA IL TORINO - Rispetto a Crotone, per la gara contro l'Inter Nicola avrà Bremer in più e Rincon in meno. Il brasiliano ha ripreso da qualche giorno gli allenamenti in gruppo dopo il Covid ed è in ballottaggio con Buongiorno per prendere il posto di Rodriguez al fianco di Izzo e Lyanco, mentre il venezuelano sarà squalificato ed è sfida tra Gojak e Baselli per sostituirlo in mediana con Lukic e Mandragora. Anche Belotti è negativo ed è tornato ad allenarsi al Filadelfia, pur con un programma differenziato: dovrebbe finire in panchina contro l’Inter. Sanabria ha ammesso di non essere ancora al 100%, per le due maglie da titolare si profila una sfida a tre tra Zaza, Bonazzoli e Verdi. Sulle fasce, considerando anche la vicinanza dell'impegno di mercoledì nel recupero contro il Sassuolo, Murru prova ad insidiare Vojvoda e Ansaldi. Per il momento, resta ancora positivo al Covid soltanto Nkoulou, mentre Singo si è negativizzato nella giornata di venerdì ma non si è ancora visto al Filadelfia.


COME ARRIVA L'INTER - Senza Vidal (intervento ok), Eriksen (che sarà comunque valutato) e Kolarov, Antonio Conte a Torino punta a schierare la sua Inter tipo con Roberto Gagliardini accanto a Barella e Brozovic e con Hakimi e Perisic sui lati. Davanti alla porta di capitan Handanovic, confermata la SDB composta da Skriniar (decisivo contro l'Atalanta), de Vrij e Bastoni. Davanti insieme a Lukaku dovrebbe andare Lautaro Martinez, piuttosto avanti su Alexis Sanchez.
 
Ultima modifica:

Roberto57

Advanced Premium Member
PosSquadrePTGVNPGFGSDR
1
Inter65272052652639
2
Milan56271755503119
3
Juventus55261673542232
4
Atalanta52271575633429
5
Napoli50261628562927
6
Roma50271557514011
7
Lazio4626144842375
8
Sassuolo3926109743412
9
Verona3827108936324
10
Udinese332789103035-5
11
Sampdoria322795133742-5
12
Bologna312787123642-6
13
Fiorentina292778123342-9
14
Genoa2827610112839-11
15
Spezia262768133450-16
16
Benevento262768132752-25
17
Cagliari222757153046-16
18
Torino2025311113647-11
19
Parma1927310142552-27
20
Crotone152743203067-37
 

Roberto57

Advanced Premium Member

Lautaro "mata" un bel Toro: l'Inter decolla sull'ottovolante​

Apre Lukaku su rigore, pareggia Sanabria, ma nel finale l'argentino - 4 gol in 4 gare contro i granata - trova la magia che vale l'ottavo successo di fila e la fuga scudetto

L’Inter sale sull'ottovolante con una magia nel finale di Lautaro, al quarto gol in altrettante gare contro il Torino. Punizione esagerata per i granata, che hanno a lungo messo in difficoltà la capolista proprio con le sue armi: concentrazione, compattezza e ripartenze.
L' Inter si porta così a +9 sul Milan (sconfitto a San Siro dal Napoli) e a +10 sulla Juve, che però deve giocare il recupero proprio contro gli azzurri.

Le scelte —​

Nicola recupera Belotti per la panchina e preferisce Sanabria a Zaza come compagno d’attacco di Verdi. Squalificato Rincon, con Lukic e Mandragora in mediana c’è Baselli. Bremer si riprende una maglia in difesa a spese di Rodriguez, mentre sugli esterni ci sono Vojvoda e Murru. Conte risponde con i soliti dieci, perché da tempo la formazione è scolpita e l’unico dubbio riguarda la mezzala sinistra. Oggi al posto dell’acciaccato Eriksen gioca Gagliardini. D’Ambrosio in tribuna per un’indisposizione, Vidal invece tornerà dopo la sosta.

 

Roberto57

Advanced Premium Member
28ª GIORNATA
19/320.45Parma-Genoa SKY
20/315.00Crotone-Bologna SKY
20/318.00Spezia-Cagliari SKY
20/320.45Inter-Sassuolo DAZN
21/312.30Verona-Atalanta DAZN
21/315.00Juventus-Benevento SKY
21/315.00Sampdoria-Torino SKY
21/315.00Udinese-Lazio DAZN
21/318.00Fiorentina-Milan SKY
21/320.45Roma-Napoli SKY
 

Roberto57

Advanced Premium Member
28ª GIORNATA
19/3​
20.45​
Parma-Genoa
1-2​
20/3​
15.00​
Crotone-Bologna
2-3​
20/3​
18.00​
Spezia-Cagliari
2-1​
20/3​
20.45​
Inter-Sassuolo
rinviata​
21/3​
12.30​
Verona-Atalanta
0-2​
21/3​
15.00​
Juventus-Benevento
0-1​
21/3​
15.00​
Sampdoria-Torino
1-0​
21/3​
15.00​
Udinese-Lazio
0-1​
21/3​
18.00​
Fiorentina-Milan
2-3​
21/3​
20.45​
Roma-Napoli
0-2​
 

Roberto57

Advanced Premium Member
#​
Squadra
P.​
V​
P​
S​
Gol​
Dif​
P.ti​
1​
Inter, Italia
Inter
27​
20​
5​
2​
65:26​
39​
65​
2​
Milan, Italia
Milan
27​
17​
5​
5​
50:31​
19​
56​
3​
Juventus, Italia
Juventus
26​
16​
7​
3​
54:22​
32​
55​
4​
Atalanta, Italia
Atalanta
27​
15​
7​
5​
63:34​
29​
52​
5​
Napoli, Italia
Napoli
26​
16​
2​
8​
56:29​
27​
50​
6​
Roma, Italia
Roma
27​
15​
5​
7​
51:40​
11​
50​
7​
Lazio, Italia
Lazio
26​
14​
4​
8​
42:37​
5​
46​
8​
Sassuolo, Italia
Sassuolo
27​
10​
9​
8​
45:44​
1​
39​
9​
Verona, Italia
Verona
27​
10​
8​
9​
36:32​
4​
38​
10​
Udinese, Italia
Udinese
27​
8​
9​
10​
30:35​
-5​
33​
11​
Sampdoria, Italia
Sampdoria
27​
9​
5​
13​
37:42​
-5​
32​
12​
Bologna, Italia
Bologna
27​
8​
7​
12​
36:42​
-6​
31​
13​
Fiorentina, Italia
Fiorentina
27​
7​
8​
12​
33:42​
-9​
29​
14​
Genoa, Italia
Genoa
27​
6​
10​
11​
28:39​
-11​
28​
15​
Spezia, Italia
Spezia
27​
6​
8​
13​
34:50​
-16​
26​
16​
Benevento, Italia
Benevento
27​
6​
8​
13​
27:52​
-25​
26​
17​
Torino, Italia
Torino
26​
4​
11​
11​
39:49​
-10​
23​
18​
Cagliari, Italia
Cagliari
27​
5​
7​
15​
30:46​
-16​
22​
19​
Parma, Italia
Parma
27​
3​
10​
14​
25:52​
-27​
19​
20​
Crotone, Italia
Crotone
27​
4​
3​
20​
30:67​
-37​
15​
 

Roberto57

Advanced Premium Member
25ª GIORNATA
Rinv.-Lazio-Torino


28ª GIORNATA
Rinv.-Inter-Sassuolo


29ª GIORNATA
3/412.30Milan-Sampdoria
3/415.00Atalanta-Udinese
3/415.00Benevento-Parma
3/415.00Cagliari-Verona
3/415.00Genoa-Fiorentina
3/415.00Lazio-Spezia
3/415.00Napoli-Crotone
3/415.00Sassuolo-Roma
3/418.00Torino-Juventus
3/420.45Bologna-Inter


3ª GIORNATA
7/418.45Juventus-Napoli
 

Roberto57

Advanced Premium Member

Italia Irlanda, 1' di silenzio e Nazionale in campo con lutto al braccio per 5 ex azzurri​

Italia.jpg

L'Italia è scesa in campo con il lutto al braccio ed è stato osservato un minuto di silenzio prima del calcio d'inizio allo stadio 'Tardini' di Parma del match contro l'Irlanda del Nord, valido per le qualificazioni ai mondiali di Qatar 2022 in memoria di cinque ex azzurri scomparsi nell’ultimo anno: Pietro Anastasi, Pierino Prati, Mario Corso, Mauro Bellugi e Paolo Rossi. Durante il minuto di raccoglimento sui maxi schermi dello stadio sono state proiettate alcuni immagini dei 5 calciatori. Lo speaker del 'Tardini' ha ricordato anche il 19enne Daniel Guerini, giocatore della Lazio Primavera, scomparso ieri in un incidente stradale.

Italia-Irlanda del Nord 2-0: agli azzurri basta un tempo, in gol Berardi e Immobile​


Primo passo verso Qatar 2022. Le due reti nella prima frazione: nella ripresa la squadra di Mancini si limita a controllare l’avversario e non punge più​


Non è la solita Italia, quella che riempie il campo e dà spettacolo, ma è sufficiente per cominciare con il piede giusto il lungo viaggio verso il Mondiale del Qatar. Gli azzurri, un po’ arrugginiti dopo la lunga pausa, impiegano un tempo a mettere sotto l’Irlanda del Nord, ma nel secondo abbassano troppo la guardia, facendo arrabbiare Mancini. Non è facile riaccendere subito la luce, in un momento delicato della stagione condizionata dalla pandemia e probabilmente pesano le tre partite vere in appena sei giorni. Ma il calo dell’attenzione è netto.

I fedelissimi di Mancici​

I manciniani mettono al sicuro il risultato con il terzo gol consecutivo di Berardi e il sinistro velenoso di Immobile, che rompe l’incantesimo dopo sedici mesi. Due buone notizie in chiave europea: l’ala del Sassuolo pone la sua candidatura e il laziale manda un messaggio all’amico Belotti, che avrà la sua occasione in Bulgaria.
Per l’Italia del Mancio è il ventitreesimo risultato utile consecutivo e in casa la serie positiva si allunga a 15 partite come due c.t. campioni del mondo: Bearzot e Lippi.
Speriamo sia di buon auspicio. L’allenatore però non può essere contento del calo vistoso nella ripresa: la squadra si allunga, i giocatori arrivano spesso secondi sul pallone e gli irlandesi hanno almeno tre opportunità per riaprire la sfida.
In Bulgaria e Lituania non dovrà succedere niente di simile.
 

Roberto57

Advanced Premium Member
DA OGGI RIPRENDE IL CAMPIONATO SERIE A !!!!!!

1617428566252.png


Bologna-Inter chiude la 29/ma giornata di Serie A DIRETTA
"L'errore che dobbiamo evitare? Parlare. Non dobbiamo parlare, dobbiamo fare i fatti: zitti e pedalare.

Ci aspettano tre gare in nove giorni, sarà importante ricominciare nella giusta maniera". Parole e musica di Antonio Conte, che alla vigilia della sfida contro il Bologna avvisa i suoi: meglio dimenticare quanto fatto finora e mettersi alle spalle i problemi delle ultime settimane tra Covid e nazionali, ora l'Inter deve tornare a correre verso l'obiettivo scudetto. La gara del Dall'Ara, d'altronde, è la prima di tre sfide contro avversarie insidiose e Conte sa che non ci si può permettere errori. "Quella di domani sarà una gara dove affrontiamo un'ottima squadra ben allenata. Sono aggressivi e dovremo fare attenzione - ha proseguito il tecnico nerazzurro in conferenza stampa -. Il miglior messaggio è quello di riprendere da dove abbiamo lasciato. Dopo la sosta non è semplice perchè si deve riannodare il filo del discorso ma sanno bene che non c'è tempo e bisogna ripartire nella giusta maniera". Serve continuare il filotto di otto vittorie consecutive (meglio solo nel 2006/07, quando l'Inter di Mancini si fermò a 17) interrotto dal Covid, con il rinvio della sfida con il Sassuolo. "Col senno di poi magari si poteva fare meglio ma sappiamo benissimo che il Covid c'è e da un anno ci sta massacrando. Il mondo del calcio ha deciso di convivere con questa situazione così come tutti nel quotidiano. Il mio augurio è che si possa risolvere presto la questione cercando di vaccinare tutti", l'opinione di Conte sulla situazione. Anche perché i nerazzurri sono ancora in allerta: i tamponi dei nazionali (italiani compresi) sono risultati negativi, ma rimane il pericolo di qualche contagiato nei prossimi giorni, considerando comunque i tempi di incubazione. Intanto però per la gara di Bologna Conte avrà nuovamente a disposizione Handanovic, Vecino e De Vrij (resta positivo solo D'Ambrosio), anche se il difensore olandese dovrebbe partire dalla panchina con Ranocchia pronto a sostituirlo dal 1'.

Probabili formazioni di Bologna-Inter.

Bologna
(4-3-3): 34 Ravaglia, 14 Tomiyasu, 23 Danilo, 5 Soumaoro, 35 Dijks, 30 Schouten, 8 Domiguez, 11 Skov Olsen, 21 Soriano, 10 Sansone, 99 Barrow. (1 Da Costa, 26 Antov, 43 Faragò, 29 De Silvestri, 16 Poli, 18 Baldursson, 32 Svanberg, 7 Orsolini, 55 Vignato, 80 Juwara). All.: Mihajlovic. Squalificati: Palacio. Diffidati: Dijks, Soriano, Tomiyasu. Indisponibili: Hickey, Mbaye, Medel, Santander, Skorupski.

Inter (3-5-2): 1 Handanovic, 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni, 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 24 Eriksen, 36 Darmian, 9 Lukaku, 10 Lautaro (27 Padelli, 97 Radu, 6 De Vrij, 15 Young, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 12 Sensi, 22 Vidal, 7 Sanchez, 99 Pinamonti). All.: Conte. Squalificati: nessuno. Indisponibili: D'Ambrosio, Perisic, Kolarov. Diffidati: Barella, Bastoni, Brozovic, Lukaku. Arbitro: Giacomelli di Trieste Quote Snai: 7.25 4.75 1,42
 

Ultima estrazione Lotto

  • Estrazione del lotto
    sabato 17 aprile 2021
    Bari
    59
    61
    41
    04
    32
    Cagliari
    10
    68
    19
    11
    85
    Firenze
    41
    01
    13
    73
    47
    Genova
    44
    30
    39
    88
    90
    Milano
    67
    88
    33
    13
    32
    Napoli
    44
    41
    79
    80
    66
    Palermo
    15
    59
    04
    31
    21
    Roma
    46
    68
    56
    78
    58
    Torino
    09
    15
    84
    17
    32
    Venezia
    81
    04
    84
    42
    35
    Nazionale
    52
    16
    63
    62
    46
    Estrazione Simbolotto
    Genova
    38
    36
    41
    17
    13

Ultimi Messaggi

Alto